Un’altra gara contro una formazione in difficoltà quella che il Lecce si appresta ad affrontare stasera. Casertana sempre avversario ostico per i giallorossi

Solo una battuta d’arresto, come può capitare a tutti nel corso di una stagione. Così il Lecce deve considerare il pareggio ottenuto in extremis sabato sera in casa della Fidelis Andria, fanalino di coda del girone C. I giallorossi hanno mantenuto la testa della classifica, ma un ennesimo passo falso consentirebbe alle principali avversarie di potersi avvicinare ulteriormente. Il Lecce deve quindi riprendere il cammino interrotto a partire già da stasera, con il turno infrasettimanale corrispondente alle 13^ giornata della Serie C.

Lepore e compagni tornano questa sera, alle ore 18.30, tra le mura amiche del “Via del Mare” ospitando un’altra formazione in crisi di risultati: dopo Cosenza e Fidelis Andria, infatti, i salentini trovano sul proprio cammino la Casertana. La formazione campana rappresenta forse la maggior sorpresa in negativo di questa prima parte di stagione: anch’essa, come il Cosenza, era partita con ben altre ambizioni, ma finora ha solo raccolto 9 punti, uno in più dell’Andria e a pari merito con Akragas e proprio Cosenza.

Proprio le sfide con queste tre formazioni dovrebbero far emergere le difficoltà celate nella gara di stasera: con Akragas e Fidelis, infatti, il Lecce ha raccolto solo un punto (stretto con i siciliani e oltre i meriti contro gli andriesi), mentre contro il Cosenza ha ottenuto il successo grazie alla prodezza di Mancosu, ma in una partita aperta fino al triplice fischio. D’altronde, la Casertana è stata sempre una delle principali avversarie dei giallorossi, forse la più difficile: negli ultimi cinque scontri diretti, infatti, il Lecce ha raccolto tre pareggi e due sconfitte.

Nonostante la classifica, quindi, Lecce-Casertana deve considerarsi a tutti gli effetti il match clou del turno odierno, con tutti gli elementi che la caratterizzano come una sfida tutt’altro che scontata.

A pochi giorni dell’impegno di Andria, Liverani attuerà con molta probabilità il turnover: in difesa Riccardi dovrebbe essere confermato accanto a Cosenza, mentre sulla destra dovrebbe ritornare Lepore; a centrocampo Costa Ferreira può soffiare il posto ad Armellino, mentre in avanti Pacilli ritroverebbe il ruolo di trequartista dietro Caturano e Di Piazza. Questo il probabile 4-3-1-2 di stasera: Perucchini; Lepore, Cosenza, Riccardi, Di Matteo; Costa Ferreira, Arrigoni, Mancosu; Pacilli; Caturano, Di Piazza.

Stesso schema quello che potrebbe proporre il tecnico dei rossoblu, Luca D’Angelo, che deve fare i conti con diverse assenze: Cardelli; Galli, Rainone, Polak, D’Anna; De Marco, Rajcic, Carriero; Colli; Marotta, Turchetta.

Fischio d’inizio alle ore 18.30. Al “Via del Mare” arbitrerà il signor Daniele Viotti di Tivoli, coadiuvato dagli assistenti Giuseppe Macaddino di Pesaro e Graziano Vitaloni di Ancona.

Commenta anche tu

commenti

Chi è l'Autore

Alessandro Chizzini

Nato a Milano il 27 settembre 1981, è laureato in Scienze della comunicazione e Scritture giornalistiche e multimedialità. Dal 2008 scrive per la testata Belpaese. E' iscritto all'Albo dei Pubblicisti per l'Ordine dei Giornalisti della Puglia dal 26 marzo 2012. Si occupa principalmente di politica locale, attualità, sport.

Rispondi