La poesia di un giovane cittadino salentino che attraverso le nostre pagine vuole dare sfogo alla sua passione artistica

La sua passione per la poesia è nata durante gli anni della scuola elementare, leggendo soprattutto le composizioni di Gianni Rodari. Oggi ha 24 anni e, come allora, continua a trasformare in versi le proprie emozioni, le proprie sensazioni, i propri stati d’animo. Lui è Mattia Rotundo, giovane cittadino di Minervino di Lecce, che recentemente ha composto la sua ultima poesia, La Sera.

Mattia Rotundo

Mattia Rotundo

Nel componimento, Mattia saluta il giorno che giunge a termine attraverso il tramonto, per apprestarsi a dare il benvenuto ad una nuova alba. Ciò che è stato, non conta più e occorre proiettare lo sguardo al domani, che rappresenta sempre un nuovo inizio, ricco di opportunità e risorse.

Di seguito, il testo completo della poesia La Sera, scritta da Mattia Rotundo.

Ogni pensiero come un segugio
tormenta stanca la mia mente; amo la sera come un rifugio
dove scrivere d’un sole nuovamente.

Inghiottito l’ ultimo raggio
dalla fame puntuale dell’oltre
il cielo veste poco d’ arancio
indossando a stelle la sua coltre.

Con lo sguardo nel vuoto perduto
fisso ad est una nuvola bianca:
ricordo d’orgoglio il tragitto compiuto
ed immagino quel che ancora manca.

Amo la sera come la libertà
in fuga da me stesso:
c’è nuova vita ripartendo da qua,
nuova vita adesso

MATTIA ROTUNDO

SHARE

Commenta anche tu

commenti

Chi è l'Autore

Alessandro Chizzini

Nato a Milano il 27 settembre 1981, è laureato in Scienze della comunicazione e Scritture giornalistiche e multimedialità. Dal 2008 scrive per la testata Belpaese. E' iscritto all'Albo dei Pubblicisti per l'Ordine dei Giornalisti della Puglia dal 26 marzo 2012. Si occupa principalmente di politica locale, attualità, sport.

Rispondi

SHARE