La presenza in due scatti di un presunto Ufo nei cieli di Porto Miggiano sarebbe facilmente riconducibile ad un fenomeno di lens flare.

Dopo la segnalazione ricevuta e pubblicata nella nella giornata di ieri dalla nostra redazione (leggi qui l’articolo completo), con due scatti realizzati presso la località di Porto Miggiano di Santa Cesarea Terme in cui nel cielo alle spalle della nota torre era visibile un non meglio identificato oggetto nel cielo, nella mattinata di oggi arriva una notevole smentita sul fatto che possa essersi trattato di un Ufo.

Grazie al portale online Ufo If Interest, pare che dietro al fenomeno apparso in foto vi sia una spiegazione molto semplice: quello che è parso agli occhi di tanti come un possible Ufo, sarebbe in realtà un chiaro caso di lens flare (riflesso di luce) del proiettore luminoso posto alla base della torre, generato dal dispositivo fotografico utilizzato. A supporto di tale tesi vi è anche la testimonianza della segnalatrice che ha inviato due scatti, che ha confermato di non aver visto nulla di strano nel cielo ad occhio nudo, notando invece la presenza in più negli scatti fotografici realizzati.

Svelato in un batter d’occhio, dunque, il mistero generatosi attorno alla questione Ufo a Santa Cesarea Terme: con ogni probabilità, infatti, a giocare un brutto scherzo sono state le lenti dell’obiettivo della fotocamera, che con il generarsi di un effetto lens flare ha tratto in inganno l’autrice degli scatti pubblicati.

Nessun pericolo di invasioni aliene nel Salento, dunque, con il provvidenziale intervento degli esperti che ha permesso di far luce sull’accaduto, stavolta senza alcun riflesso nei cieli!

Commenta anche tu

commenti

Chi è l'Autore

Ruggero Riso

Classe 1994, appassionato di giornalismo e sport, scrivo per Tagpress.it di cronaca locale, politica, musica, curiosità e sport.

Rispondi