Lo spirito della protesta nella storia nello spettacolo di musica e teatro dell’associazione di Corigliano d’Otranto

Sarà una particolare serata di musica e teatro quella che andrà in scena domani, venerdì 21 aprile, alle ore 20.30, presso la sede de “Lu Mbroia” di Corigliano d’Otranto. Il nuovo appuntamento del calendario stilato dall’associazione Art&Lab salentina è intitolato “Pasionaria” e, come descritto perfettamente dal sottotitolo, è dedicato a “Voci e canti di protesta“.

Lo spettacolo di domani è stato pensato come un viaggio attraverso alcuni dei momenti principali che hanno scritto la storia italiana dal punto di vista socio-culturale; un appuntamento che dimostra come la musica, il teatro e l’arte in generale abbiano lo straordinario potere di raccontare la vita di un individuo, un paese, un popolo; musica e teatro come custodi e veicoli dell’attualità nel corso dei secoli. La presentazione dell’evento da parte dell’organizzazione centra questi aspetti e illustra le particolari tematiche che si andranno ad affrontare con voci, canti e note musicali:

Un viaggio attraverso il tempo e le resistenze che unisce ricerca sul campo ed impegno sociale. Un repertorio che apre uno “spaccato” sulla condizione dei contadini e degli operai, vittime oggi come ieri di profonde disparità sociali. Una narrazione alternata tra canzone e racconto che dagli inizi dell’Unità d’Italia ci trasporta nell’attualità, passando per due guerre mondiali, la Resistenza e le innumerevoli migrazioni. Un impasto di vocalità che trova forza e completezza nell’incontro fra i differenti linguaggi. Il teatro e il canto per raccontare lo scenario sociale e politico del nostro paese, intrecciato a momenti storici significativi che hanno caratterizzato la vita di milioni di italiani.

Pasionaria voci canti protestaUno spettacolo che si prospetta molto intenso e riflessivo e che proprio per queste caratteristiche ha bisogno di artisti di particolare calibro, come quelli scelti da “Lu Mbroia”: i musicisti Enza Pagliara, Dario Muci, Daniela Diurisi e il regista Agostino Aresu.

Come ormai da tradizione, gli spettacoli de “Lu Mbroia” sono preceduti da una cena preparata dallo staff organizzativo. La partecipazione all’evento è subordinata ad un costo di 20 euro, comprensivo di cena e live, mentre per chi fosse interessato solo allo spettacolo (inizio ore 22) l’ingresso ha una spesa di 5 euro.
Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare il 338.1200398 o il 338.3651843

Commenta anche tu

commenti

Chi è l'Autore

Alessandro Chizzini

Nato a Milano il 27 settembre 1981, è laureato in Scienze della comunicazione e Scritture giornalistiche e multimedialità. Dal 2008 scrive per la testata Belpaese. E' iscritto all'Albo dei Pubblicisti per l'Ordine dei Giornalisti della Puglia dal 26 marzo 2012. Si occupa principalmente di politica locale, attualità, sport.

Rispondi