Ha ottenuto un premio e una borsa di studio per frequentare un master in Global marketing. Fatima sarà ricevuta presso dei Deputati per la Cerimonia di consegna delle pergamene di merito.

Fatima Zahra Chaddadi, 24 anni, è l’unica studentessa straniera in Puglia a ricevere il prestigioso riconoscimento di “professionista accreditato presso la Fondazione Italia-USA” e una borsa di studio per frequentare il master “global marketing, Comunicazione e Made in Italy” per merito. La borsa di studio, una delle 100 messe a disposizione dalla stessa Fondazione Italia-Usa insieme al Centro Studi Comunicare l’Impresa, è stata assegnata attraverso una selezione tramite la Banda dati Almalaurea, con l’obiettivo di formare professionisti che possano contribuire alla cultura della diffusione nell’internazionalizzazione dell’Italia verso gli Stati Uniti.

Fatima Zahra Chaddadi

Fatima Zahra Chaddadi

La Fondazione Italia USA, fa parte ufficialmente del programma UNAI – United Nations Academic Impact, lanciato dal segretario generale dell’ONU nel 2010. Il Master, che ha l’adesione del ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca, garantisce l’accesso a un prodotto formativo di respiro internazionale, specificamente pensato per la diffusione della cultura d’impresa, riconosciuto dalla business community.

“Il premio rappresenta un riconoscimento di rilievo – dichiara Fatima – per chi ha interesse ad incrementare la conoscenza multinazionale nel settore marketing e comunicazione. Personalmente sono onorata di ricevere una gratificazione così prestigiosa soprattutto in questo periodo storico dove credo sia importante far emergere anche notizie positive in merito alla figura dello “straniero” che spesso è protagonista di avvenimenti infelici. Ringrazio il Centro Studi Comunicare l’impresa e la Fondazione Italia Usa per questo conferimento, e sono grata all’Italia e agli italiani per avermi accolta e istruita”.

Laureata a Bari in “Comunicazione linguistica e interculturale” con 110 e lode lo scorso dicembre, Fatima è marocchina ma vive a Guagnano da ormai 17 anni insieme alla sua famiglia. “Quando mio padre arrivò in Italia nell’88 – racconta Fatima – ha avuto la fortuna di incontrare persone che, senza conoscerlo, lo hanno accolto, facendolo diventare uno di famiglia, superando ogni tipo di diffidenza e paura del diverso. Anni dopo anch’io sono arrivata in Italia insieme a mia madre e mio fratello e questa storia di amicizia è continuata. È anche grazie a chi mi ha dato l’opportunità di seguire il mio percorso di crescita e di formazione che mi è stato possibile raggiungere questo risultato”.

SHARE

Commenta anche tu

commenti

Chi è l'Autore

Redazione

Rispondi

SHARE