Due giorni di dialogo, informazioni utili, attività studentesche, concerti e dj set per scoprire l’Ateneo salentino.

La locandina dell’evento

Torna a Lecce dopo il grande successo dello scorso anno la “Festa della Matricola”, organizzata dall’Università del Salento, che il 24 e il 25 ottobre accoglierà i nuovi iscritti con un ricco programma di iniziative.

La manifestazione partirà martedì 24 ottobre con una festa nell’area dello Studium 2000. Dalle ore 16:00 le realtà universitarie e vicine all’Ateneo salentino saranno presenti con degli stand informativi e illustreranno le opportunità offerte dall’Università.

I nuovi iscritti potranno esplorare durante l’evento le sale del Museo Storico Archeologico MUSA, del Museo Papirologico e scoprire il Teatro 3D del Coordinamento SIBA.

Sono numerose le associazioni coinvolte: ErasmusLand, ESN, Focus, ICARO, Link Lecce, Studenti Indipendenti, il Salento Racing Team, il CUS Lecce (Centro Universitario Sportivo), il Centro per l’Integrazione “Luigi A. Santoro” che si occupa di agevolare il percorso universitario degli studenti diversamente abili, ELSA Lecce (The European Law Students’ Association), CORT (Centro orientamento e tutorato), ADISU (Associazione Diritto allo studio), ADMO (Associazione Donatori Midollo Osseo) e l’Unione Sportiva Lecce. Sarà presente anche la Banca Popolare Pugliese, ente cassiere dell’Ateneo.

La festa entrerà nel vivo alle 18:00, con gli interventi del Rettore dell’Università del Salento Vincenzo Zara e il Sindaco della Città di Lecce Carlo Salvemini, che daranno il benvenuto a tutti gli studenti.

Una foto della passata edizione

Dalle 18:30 partirà la programmazione musicale, che prevede il “Tramonto in jazz” con Bubbico in trio, il sassofonista Raffaele Casarano e il sound contaminato degli Anima Lunae. Seguiranno sul palco un dj set e alle 21:00 una performance inedita al piano di Vittorio Nocenzi, leader del Banco del Mutuo Soccorso. Alle 22:00 le sonorità tradizionali salentine conquisteranno la scena, con la musica popolare e i suoni psichedelici dei Ragnarock, il rap di Nando Popu e Papa Leo e i suoni e le voci dell’Orchestra popolare “Notte della Taranta”. L’intero evento sarà seguito in diretta radio da Radio Wau.

Il 25 ottobre si svolgerà l’iniziativa “Lecce è la tua Università”. Alle ore 18:00 nella Sala consiliare del Comune a Palazzo Carafa si terrà un’incontro tra il Sindaco, il Rettore e i Rappresentanti istituzionali degli organi degli studenti. In serata l’Ateneo “conquisterà” la movida leccese con le “Lezioni nei pub”. Infatti i docenti dell’Unisalento si cimenteranno in inedite lezioni di materie che difficilmente si potranno riascoltare nelle aule universitarie: da “La grande nota di Frank Zappa” fino a “Tutta la verità su Vanini”, passando per “Birra, intelligenza e conflitti” fino ad approdare alla “Fantageografia” e alla mappa del Trono di spade e altri mondi.

“È con grande entusiasmo che anche quest’anno abbiamo voluto organizzare la Festa della Matricola, poiché crediamo che sia un’idea vincente per dare il benvenuto ai nostri studenti. Tale iniziativa – dice Emanuele Fidora, Direttore Generale dell’Università del Salento – affianca alle attività ricreative che consentono una grande integrazione di tutta la comunità accademica, la possibilità per i neo iscritti e le loro famiglie di conoscere i servizi utili offerti e stabilire subito un contatto con la realtà universitaria”.

Vincenzo Zara

“È la festa per le nostre matricole ma soprattutto è la festa di tutta l’Università del Salento che per due giorni si incontra ed incontra la città”, afferma il Rettore dell’Università del Salento Vincenzo Zara. “È un momento per conoscersi e creare un rapporto solido con il territorio, sviluppare un senso di appartenenza non solo all’istituzione. Per questo ci saremo tutti ad accogliere le matricole: direttori, docenti, ricercatori, personale tecnico-amministrativo, studenti. Ma anche artisti, musicisti, rappresentanti di associazioni universitarie e non. Per questo ci sarà anche il Sindaco di Lecce Carlo Salvemini e la collaborazione con il Comune per l’organizzazione dell’evento è stata intensa. Tutta la cittadinanza è invitata”.

Commenta anche tu

commenti

Chi è l'Autore

Salvatore Ciriolo

Rispondi