Tantissime le novità che quest’anno renderanno unica la 20esima edizione della festa dedicata agli amanti del cibo.

Il logo della manifestazione

Si svolgerà martedì 8 agosto a San Cassiano di Lecce la 20esima edizione della “Festa de U Cannuzzutu”. La manifestazione è dedicata ai “cannuzzuti”, gli amanti del cibo, ed è ormai un appuntamento fisso dell’estate salentina.

Protagonista della serata sarà come sempre il buon cibo, con piatti deliziosi a prezzi bassi. Al menù classico sarà affiancato il menù “Green”, con gustose pietanze vegetariane, come la pasta con le cime di rapa e la parmigiana. Non mancherà il vino, quest’anno fornito da Cantina San Donaci, punto di riferimento d’eccellenza nel settore.

“Abbiamo voluto innovare la festa, arricchendola con particolari di qualità. Attraverso la promozione della buona cucina e quest’anno anche dell’alimentazione sana, vogliamo ricreare per una sera il clima festoso e genuino della cena tipicamente salentina” afferma Lucio Caputo, presidente della Pro Loco di San Cassiano, associazione organizzatrice dell’evento.

Il Mustacciotto

Come ogni anno non mancheranno i dolci e la grande torta da 45 kg, che quest’anno vedranno il primo debutto di un protagonista d’eccezione: il Mustacciotto. Il dolce è una novità tutta salentina e nasce dall’intreccio del tipico pasticciotto leccese con il mostacciolo.

Ospiti musicali saranno “I Paipers”: non una semplice cover band, ma uno spettacolo vero e proprio che catapulta lo spettatore nella magica atmosfera degli anni 60. Il gruppo prende il nome dallo storico locale di Roma “Piper Club” ed ha all’attivo centinaia di concerti in giro per l’Italia.

Durante la serata si potranno osservare le stelle grazie all’iniziativa “La Notte della Luna” del Gruppo Astrofili del Salento.

Commenta anche tu

commenti

Chi è l'Autore

Salvatore Ciriolo

Rispondi