Due proiezioni a Lecce, per Apulia Film Commission e Istituto “Galilei-Costa”. Regista 16enne Davide Mogna a Lecce per visionare il suo film “Bulli a metà” con i ragazzi di Mabasta.

Un’esperienza incredibile, un incontro tra adolescenti del nord e del sud fuori dalle righe, il team cuneese formato da Davide Mogna, sceneggiatore e regista 16enne, insieme a Lorenzo Rebufatti e Virginia Riolfo, giovanissimi co-protagonisti del film “Bulli a metà”, è andato in trasferta nel fine settimana a Lecce per incontrare gli studenti salentini che hanno ideato e dato vita al movimento anti bullismo Mabasta.

Ne è risultata una fusione di intenti ed un mix di collaborazioni e idee tutte rivolte al comune obiettivo di contribuire ad eliminare o ridurre il bullismo nelle scuole.

Davide Mogna ha compiuto 17 anni qualche giorno fa, proprio mentre era a Lecce, e ha contribuito portando nel capoluogo salentino il primo lungometraggio che ha scritto, diretto e interpretato insieme ai suoi amici / attori Lorenzo Rebufatti e Virginia Riolfo.

Dal canto loro, i ragazzi di Mabasta hanno invece presentato tutte le loro idee per “debullizzare” classi e scuole dal basso, chiedendo ai nuovi amici cuneesi di portare la loro esperienza in tutte le scuole che andranno a visitare d’ora in avanti.

Dopo una serie di tappe nel piemontese e dopo la proiezione avvenuta nella mattinata di venerdì 29 settembre a Bari presso il Liceo “Fermi”, il film “Bulli a metà” si è trasferito a Lecce e nella serata è stato proiettato per gli amanti del cinema nella sala del CineLab “Giuseppe Bertolucci” dell’Apulia Film Commission.

Il giorno dopo, sabato 30, tutti gli studenti della sede in centro dell’Istituto “Galilei-Costa” di Lecce hanno assistito alla proiezione presso il Multisala Massimo.

A seguito della visione del film, i ragazzi hanno avuto la possibilità di interagire con il cast dando luogo a vivaci dibattiti sul tema del bullismo e sul mondo del cinema visto con gli occhi dei giovani cineasti. I tre ragazzi piemontesi sono studenti del Liceo Bodoni di Saluzzo (CN) e, ad accompagnarli nel tour pugliese, sono stati il dirigente della scuola, Lorenzo Rubini, e la responsabile dell’ufficio stampa, Daniela Restaino.

Il film “Bulli a metà”: una commedia brillante, nonostante la serietà del fenomeno

Come si evince dal titolo, “Bulli a metà” tratta il tema del bullismo, fenomeno purtroppo molto diffuso nelle scuole e in tutti gli ambienti frequentati dai giovani.

I protagonisti sono Michele (Davide Mogna) e Edoardo (Lorenzo Rebufatti), due bulli che, a causa dell’ennesimo atto di violenza perpetrato nei confronti di un’insegnante, vengono espulsi dalla scuola che frequentano ed iscritti ad un altro istituto.

Una volta divisi in classi diverse, nuove conoscenze (tra cui Giulia – Virginia Riolfo) e cambiamenti radicali dello stile di vita metteranno a dura prova la loro amicizia, ma soprattutto permetteranno loro di riconoscere gli errori commessi ed affrontare le nuove situazioni.

Pur affrontando tematiche serie, la storia è una commedia brillante, raccontata in modo lieve attraverso gli occhi degli adolescenti protagonisti. Il lungometraggio è stato apprezzato da un pubblico giovane e adulto per la leggerezza con cui invita a riflettere, oltre che per la giovanissima età di chi l’ha realizzato.

Davide Mogna, sceneggiatore regista e attore, come altri attori e membri della troupe, ha 16 anni ed una passione innata per il cinema che l’ha portato, dopo alcuni cortometraggi e piccole opere, a realizzare un prodotto molto apprezzato e di grande valore artistico e sociale.

Commenta anche tu

commenti

Chi è l'Autore

Redazione

Rispondi