Riaperto il ponte su viale della Repubblica chiuso stamattina causa formazione ghiaccio. Viabilità ancora molto difficoltosa nel Salento. Normalizzata circolazione treni.

Nuovi aggiornamenti da parte della Polizia Locale di Lecce, che informa come su diverse strade il traffico è molto lento a causa della formazione di ghiaccio e invita alla massima prudenza.

La superstrada Lecce – Brindisi, nel tratto tra i due capoluoghi, è percorribile a velocità moderata. “Attenzione per presenza di accumuli di neve ai margini della carreggiata – avverte la Polizia Locale – e soprattutto di lastre di ghiaccio sulla corsia di sorpasso. La presenza di ghiaccio è sensibilmente più abbondante ed insidiosa su tutta la carreggiata dallo svincolo Squinzano -Torchiarolo fino a Lecce in entrambe le direzioni di marcia. Viaggiare a marce basse”.

ghiaccio tangenziale estLa percorribilità lungo tutte le strade extraurbane, soprattutto, è molto lenta e dificoltosa. In alcuni tratti di strada le autorità consigliano l’uso di catene o pneumatici invernali e comunque di osservate la massima prudenza.

Per le prossime ore è previsto un ulteriore calo delle temperature, anche se le precipitazioni dovrebbero subire una riduzione. Il problema resta, quindi, legato alla probabile formazione di lastre di ghiaccio che pregiudicheranno ulteriormente la viabilità. Dovrebbe tornare regolare, invece, la circolazione dei treni sia a lunga percorrenza che locali.

Intanto il ponte di viale della Repubblica, a Lecce, chiuso stamattina a causa della formazione di una lastra di ghiaccio, è stato riaperto al traffico veicolare. Si rinnova la raccomandazione ad usare la massima prudenza.

Aggiornamento ore 22:56:

Sulla tangenziale est, in corrispondenza dell’uscita 1B è stata rilevata presenza di ghiaccio. La stessa uscita, in direzione Brindisi, è stata di conseguenza chiusa al traffico.

Commenta anche tu

commenti

Chi è l'Autore

Marcello Greco

Scrivo, viaggio, suono, racconto. Mi faccio domande, ma non voglio né risposte facili né giudizi facili. Dopo 7 anni di avvocatura ho deciso di dedicarmi alla scrittura libera. Al momento scrivo per tagpress.it, testata locale di cui sono cofondatore e attuale caporedattore e collaboro come freelance per altre testate online.

Rispondi