I capelli con l’arrivo dell’inverno possono soffrire vento e freddo perché li rende deboli e fragili. Trattamenti chimici e fisici a cui li esponiamo li rendono fragili e destrutturati. Sono quindi sempre utili dei consigli per non rovinare i capelli nel periodo invernale.

I capelli, così come la nostra pelle, con l’arrivo dell’inverno possono soffrire il vento e il freddo perché li rende deboli e fragili. Sono tante le aggressioni esterne che danneggiano i capelli e ne indeboliscono la struttura, ma anche i diversi trattamenti chimici e fisici a cui li esponiamo li rendono fragili e destrutturati. Sono quindi sempre utili dei consigli per non rovinare i capelli nel periodo invernale.

La doppia punta per esempio, è il sintomo principale di una chioma debole, fragile e con perdita della sua struttura. I capelli diventano opachi, spenti e troppo fini, a causa del danno subito sulla cuticola.

Per ricompattarla, eliminare le doppie punte e tornare ad avere una chioma in buona salute, possiamo scegliere alcuni trattamenti rinforzanti, che forniscono del cemento intercellulare necessario per rendere compatta la struttura capillare.

È possibile, in effetti, eliminare le doppie punte senza tagliare i capelli con alcuni rimedi specifici, naturali, e non.
Alcuni dei migliori prodotti per evitare le doppie punte sono quelli che hanno come ingrediente principale l’olio di cocco, l’olio di mandorle oppure l’olio di karité. Questi oli hanno una forte azione rigenerante e ricostituente, e rappresentano anche un’ottima alternativa per prevenire le doppie punte.

Bisogna applicare un cucchiaio di olio sui capelli bagnati, fondamentalmente sulle punte; per rendere più liquido l’olio di karité oppure più profumato l’olio di cocco è possibile aggiungere un goccio di olio di mandorle. Tenete in posa per 15-20 minuti, dopodiché sciacquate i capelli bene per eliminare l’effetto oleoso, utilizzando uno shampoo delicato e il vostro balsamo abituale. Procedete con l’asciugatura e/o la piega. Ripetete almeno ogni 15 giorni per evitare le doppie punte.

Vi sono anche rimedi naturali per non rovinare i capelli, come impacchi a base di olio essenziale di lavanda, olio di cocco e capsule di vitamina E (tutto acquistabile in farmacia), un altro a base di uovo, avocado e olio di oliva o, infine, un impacco di miele e olio di oliva. In ogni caso, si prepara un mix morbido e si applica direttamente e solo sulle punte, lasciando agire per 30 o 40 minuti e poi sciacquando con acqua tiepida.

Anche la tinta all’henné neutro, che è completamente trasparente, agisce sui capelli evitando l’effetto crespo e le doppie punte. Prima di applicarsi deve essere mischiata a yogurt bianco e olio di oliva, e applicata durante 30 minuti.

Esistono, infine, moltissime soluzioni per le doppie punte elaborate dagli esperti; marchi top come Kérastase, L’Oréal, Shu Uemura, Redken, Tigi e Alterna propongono diversi prodotti per le doppie punte, con un’azione riparatrice sui tessuti capillari. Questi trattamenti specifici agiscono come delle vere e proprie sostanze protettive a livello di corteccia e cuticole, riparando il capello nella sua struttura e nella superficie.

Le soluzioni abbondano e si adattano a tutte le tasche. In particolare, si va dai 10 euro per un’emulsione leggera e riparatrice per capelli secchi con doppie punte, da utilizzare prima della piega, a oltre 40 euro per un siero riparatore che sigilla le cuticole dei capelli danneggiati e sfibrati. Si tratta di prodotti formulati a base di estratto di caviale e Omega 3, che garantiscono l’eliminazione delle doppie punte in maniera efficiente e in tempi brevi.

Commenta anche tu

commenti

Chi è l'Autore

Redazione

Rispondi

NO TAP