Appuntamento con Gianluigi Paragone, su intrecci politico-finanziari di TAP, Marco Piagentini de “Il Mondo che Vorrei” e alcuni testimoni della “Strage di Viareggio”.

L’Associazione Terra Mia – Amici NoTap, in collaborazione con il Comitato No Tap ed il patrocinio dei Comuni di Melendugno, Vernole, Castrì e Martano organizza per sabato 2 e domenica 3 dicembre una serie di eventi riguardanti la vicenda del gasdotto transadriatico e questioni in qualche modo connesse.

La “Strage di Viareggio” tema centrale dell’incontro di sabato 2 dicembre

Il primo appuntamento è previsto per sabato 2 dicembre, a partire dalle ore 17.30, presso il Nuovo Cinema Paradiso, in Melendugno. Il titolo dell’evento è “Viareggio – Melendugno, Una storia Italiana” e verterà sulla cosiddetta “Strage di Viareggio”, avvenuta il 29 giugno 2009, quando nella stazione della città toscana avvenne una potente esplosione di gas trasportato da un convoglio deragliato mentre era in transito. In seguito a quel fattaccio morirono 33 persone e in primo grado il Tribunale di Lucca ha riconosciuto penalmente responsabili 23 persone, tra cui Michele Mario Elia, dal 2016 country manager di TAP, all’epoca all’epoca dei fatti Amministratore delegato di RFI (Rete Ferroviaria Italiana).

Si tratta di un incontro per ricordare, per conoscere la verità, per un nuovo percorso di giustizia civile e sociale. Prenderà parte alla serata l’associazione “Il Mondo che Vorrei ONLUS” da Viareggio, in persona del Presidente Marco Piagentini, con la proiezione del cortometraggio “Ovunque Proteggi” del regista Massimo Bondielli: il racconto di tutta la verità sulla “Strage di Viareggio” del 2009, nel comune e nobile obiettivo di prevenire che tragedie simili possano nuovamente verificarsi.

Interverranno testimoni diretti della strage, parenti delle vittime, oltre che l’avv. Antonella Mascia, giurista presso la Corte Europea del Diritti dell’Uomo, il professor Dino Borri del Politecnico di Bari, il professor Massimo Paradiso dell’Università di Bari, Facoltà di economia. Modera l’incontro la giornalista Maria Cristina Fraddosio (Repubblica.it, Il Fatto Quotidiano).

Domenica 3 dicembre: appuntamento con Gianluigi Paragone

Domenica 3 dicembre sarà ospite, al Nuovo Cinema Paradiso, il giornalista e conduttore televisivo de “La Gabbia” Gianluigi Paragone, a partire dalle ore 18.30.

Paragone, in occasione, dell’uscita del suo ultimo lavoro editoriale, GangBank, parlerà di TAP, analizzando l’intreccio tra politica e finanza.

Filo conduttore degli incontri è – come scrivono gli organizzatori – la lotta ad un sistema politico, sociale ed economico che toglie potere ai cittadini, rendendoli vittime impotenti e spettatori inermi di scelte scellerate. Quando essere presenti non è più solo un diritto, ma un dovere civico ed una responsabilità.”

Domenica, alle ore 10,30, inoltre, grazie all’organizzazione Sea Shepherd, gli associati di Terramia parteciperanno numerosi alla pulizia della spiaggia di San Basilio di San Foca, luogo simbolo della lotta Notap e sito di approdo del gasdotto.

Commenta anche tu

commenti

Chi è l'Autore

Redazione

Rispondi

NO TAP