Gli Ultrà Lecce hanno sfilato per le strade di Guagnano, portando l’ultimo saluto all’amico Vincenzo, tra cori da stadio, fumogeni e striscioni.

Nella giornata di ieri, 7 novembre, si sono svolti i funerali di Vincenzo, il giovane 31enne di Guagnano che si era tolto la vita nella notte di domenica. Lo sgomento per l’accaduto ha coinvolto l’intera cittadina, incredula per il gesto del ragazzo, e grande è stata la partecipazione al corteo funebre che ha accompagnato la salma dalla camera ardente alla Chiesa Madre della SS. Maria Assunta. La maggior parte delle attività commerciali hanno abbassato le saracinesche in segno di lutto, su invito dell’Amministrazione Comunale. Presenti anche operatori del 118, che hanno soccorso alcune persone colte da malore, provate dalle forti emozioni.

Consistente il gruppo degli Ultrà Lecce, di cui Vincenzo era membro, che hanno esibito striscioni e bandiere per salutare l’amico, intonando numerosi cori da stadio durante il tragitto del corteo. Fumogeni rossi e gialli per ricordare la grande passione che Vincenzo provava per il Lecce Calcio, che ha portato l’intera Curva Nord a cantare per lui nel giorno del suo funerale, esprimendo il loro affetto per colui che era considerato da tutti un fratello. Come una grande famiglia gli Ultras giallorossi hanno urlato a squarciagola il dolore dell’intera folla, insegnando a tutti i presenti un nuovo concetto di unione, fraternità e amore.

Proprio quell’amore citato nell’omelia di Don Giovanni Prete, quell’amore così grande che ha travolto Vincenzo e non gli ha permesso di ragionare, portandolo a compiere il suo ultimo gesto. Al termine della funzione, il feretro è stato portato nella piazza antistante la Chiesa Madre, dove gli Ultras hanno colorato il cielo con una grande celebrazione, ripresa da più persone e pubblicata su Facebook, prima di accompagnare la salma fino al cimitero.

Nella piazza era anche presente un lungo striscione con la scritta “In prima linea per amore della città… Ciao Vincenzo fratello Ultras”, che successivamente è stato esposto dagli Ultras nello stadio di Via del Mare per la partita serale tra Lecce e Casertana, partita a cui lo stesso Vincenzo avrebbe dovuto assistere. Anche il Lecce Calcio gli ha voluto rendere omaggio, con la deposizione di un mazzo di fiori e di una maglia sotto la Curva Nord, portati dal capitano Checco Lepore e dal presidente Sticchi Damiani durante l’intervallo. La partita si è poi conclusa con la vittoria del Lecce per 2 a 1.

Assieme al ricordo di Vincenzo, nel cuore di coloro che hanno partecipato al suo funerale rimarrà la consapevolezza di un mondo, quello degli Ultras, troppo spesso accostato alla violenza, ma capace di esprimere l’amore in forme che in pochi possono immaginare.

Commenta anche tu

commenti

Chi è l'Autore

Redazione

Rispondi