La Salute vien Mangiando: continuano gli incontri sulla nutrizione e la prevenzione oncologica della dott.ssa Laura Manzo

Si è tenuto ieri, Domenica 11 Marzo, a Botrugno un nuovo appuntamento riguardante la nutrizione e la prevenzione oncologica. Organizzato dal Movimento Civico ApertaMente, l’evento “Puntiamo sulla Prevenzione” ha avuto lo scopo di informare la cittadinanza botrugnese su come lo stile di vita possa intervenire nella prevenzione dei tumori, aprendo uno spunto di riflessione sulle buone abitudini alimentari che possono evitare l’insorgenza del cancro.

il Dott. Milco De Giorgi, la Dott.ssa Laura Manzo, il Dott. Carmine Cerullo

A partire da sinistra: il Dott. Milco De Giorgi, la Dott.ssa Laura Manzo, il Dott. Carmine Cerullo

Proprio l’insorgenza del cancro è un tema molto sentito a Botrugno, che risulta essere uno dei comuni salentini più colpiti. Per tale motivo, il Movimento Civico ApertaMente continua la sua opera informativa e formativa interpellando relatori di eccezione: nella serata di Domenica sono intervenuti il Dott. Carmine Cerullo, Medico Oncologo e Volontario LILT, il Dott. Milco De Giorgi, Chirurgo Vascolare dell’Ospedale Panico di Tricase, e la Dott.ssa Laura Manzo, biologa nutrizionista.

Dopo l’introduzione del Dott. De Giorgi sull’importanza della prevenzione, la parola è passata alla Dott.ssa Manzo, che ha ampiamente illustrato le possibilità date dalla corretta alimentazione di prevenire lo sviluppo di patologie tumorali. Nel suo intervento, la Dott.ssa Laura Manzo (esperta in diete di prevenzione oncologica e di supporto alle terapie oncologiche) si è incentrata proprio su consigli e suggerimenti che ognuno di noi può seguire nella vita di tutti i giorni quando si trova davanti ai fornelli: “La prevenzione deve partire da ciò che facciamo nel quotidiano. Bastano pochi accorgimenti per salvaguardare la nostra salute”.

La conclusione della serata è stata affidata al Dott. Cerullo, che ha aggiornato la platea sui risultati del Progetto Geneo e sui lavori di completamento del Centro ILMA di Gallipoli.

”Sono entusiasta della risposta della comunità botrugnese a questa iniziativa, anche in considerazione della difficile situazione che vive questo territorio” dichiara la Dott.ssa Laura Manzo “Ognuno di noi ha il diritto di vivere una vita in salute ed ha il dovere di fare il possibile per fare in modo che ciò accada” conclude la nutrizionista salentina.

 

Al termine dell’evento è stata effettuata la distribuzione delle Uova di Pasqua LILT per la Ricerca Oncologica Ambientale, con le cui donazioni verranno finanziate le campagne LILT e il completamento del Centro ILMA. Le Uova di Pasqua LILT saranno disponibili nelle piazze dei comuni del Salento il 16, 17 e 18 Marzo.

Commenta anche tu

commenti

Chi è l'Autore

Fabrizio Puce

Sono un (nonpiù) giovane appassionato di tecnologia, informatica, elettronica e di tutto ciò che può essere interpretato in logica booleana. Curo per TagPress la rubrica TechTips e scrivo articoli di cronaca e attualità. Collaboro con WebSec.it dove curo articoli tecnici e guide.

Rispondi

NO TAP