Immagine La notte di speranza dei bambini dell’Oncologico

L’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce

Una notte per regalare un sorriso, una notte per rafforzare una speranza. Si svolgerà domani 7 settembre, alle ore 21, presso l’area mercatale di San Pietro in Lama, la sesta edizione della “Notte della solidarietà”; si tratta di atteso evento organizzato dalle associazioni “Giovani in Movimento” di San Pietro in Lama e “Paladini” di Lequile, con il patrocinio della Provincia di Lecce e dei comuni di San Pietro in Lama, Lequile e Monteroni, per dare sostegno al reparto di Oncoematologia Pediatrica del “Vito Fazzi” di Lecce e per raccogliere fondi da devolvere all’Associazione Genitori Oncoematologia Pediatrica di Lecce (Agop) “Per un sorriso in più”, che da anni opera nel reparto.

Immagine La notte di speranza dei bambini dell’OncologicoProtagonisti della serata saranno quindi i piccoli pazienti del reparto e l’obiettivo sarà quello di contribuire al miglioramento della struttura che li ospita, potendo loro garantire una degenza più serena. Le due associazioni promotrici dell’iniziativa hanno organizzato una serata all’insegna dell’allegria e del divertimento; si esibiranno infatti i tamburellisti dei “Briganti di Terra d’Otranto” e i comici salentini “Alti&Bassi”.

Il ricavato della serata verrà quindi consegnato all’Agop “Per un sorriso in più”, organizzazione di volontariato che raccoglie i genitori dei bambini affetti da tumore o leucemia e quanti si interessano alla vita dell’associazione stessa. La speranza è quella di ripetere il risultato della quinta edizione, quando vennero raccolti circa 2mila euro.

Immagine La notte di speranza dei bambini dell’Oncologico

Il logo dell’Agop – www.perunsorrisoinpiu.net

L’iniziativa si prospetta quindi un appuntamento dall’elevato valore etico e sociale; è infatti grazie all’attività dell’Agop se oggi l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce possiede un centro oncologico pediatrico che, per la sua attrezzatura all’avanguardia e le crescenti richieste di ingressi, è diventato il punto di riferimento in tutto il meridione. Per questi motivi, la struttura ha bisogno di continui fondi per garantirne l’espansione e il miglioramento dei già eccellenti servizi.

D’altronde, quando si parla della salute dei bambini, nulla deve essere lasciato al caso.

Commenta anche tu

commenti

Chi è l'Autore

Alessandro Chizzini

Nato a Milano il 27 settembre 1981, è laureato in Scienze della comunicazione e Scritture giornalistiche e multimedialità. Dal 2008 scrive per la testata Belpaese. E' iscritto all'Albo dei Pubblicisti per l'Ordine dei Giornalisti della Puglia dal 26 marzo 2012. Si occupa principalmente di politica locale, attualità, sport.

Rispondi