Non è uno scherzo”, un convegno a Cavallino per parlare di bullismo e cyberbullismo, analizzare gli aspetti sociali, psicologici e legali e le modalità di contrasto.

Negli ultimi anni stiamo assistendo ad un aumento esorbitante degli atti di bullismo sia negli ambienti scolastici che fuori, atti che in alcuni casi si trasformano in vere e proprie persecuzioni contro le vittime, fino a trovare spazio nelle pagine della cronaca dei giornali. La scusante usata dagli autori di questi gesti è sempre la stessa: “stavamo scherzando”.

non è uno scherzo - bullismo cyberbullismoNon è uno scherzo” è quindi il titolo appropriato per il convegno che si terrà a Cavallino il 25 Febbraio alle 18:00, organizzato dall’Associazione Attivamente Cavallino per analizzare i fenomeni del bullismo e del cyber bullismo e le possibilità di contrasto.

All’evento, patrocinato dal Comune di Cavallino e organizzato con la collaborazione di Lions Club Lecce Messapia, Leo Club Lecce Messapia e MABASTA, parteciperanno relatori d’eccezione: il Dott. Silverio Greco, consulente informatico forense; il Dott. Pietro Durante, dirigente medico  ASL Lecce e psichiatra; il Dott. Imerio Tramis, Sostituto Procuratore del Tribunale per i Minorenni di Lecce; il Luogotenente C.S. Riccardo De Bellis, Comandante della Stazione dei Carabinieri di Cavallino.

La conclusione sarà affidata ai ragazzi di MABASTA, Movimento Anti Bullismo Animato da Studenti Adolescenti di cui avevamo parlato in questo articolo, che porteranno la loro testimonianza ed illustreranno il loro approccio sulla tematica del bullismo.

Stefania Capone, presidentessa di Attivamente Cavallino dichiara:” È necessario analizzare a fondo un problema per poterne trovare la soluzione. Cercheremo di farlo con questo convegno, assieme ad esperti di vari settori, per poter avere una visione ampia sugli aspetti sociali, psicologici e legali del bullismo”

“Questo è solo il primo incontro di una lunga serie di eventi che abbiamo progettato per parlare di tematiche sociali” continua Capone “La nostra associazione si pone come obiettivo di condurre il cittadino ad avere un ruolo attivo nella società in cui vive. In questo modo si sentirà responsabile dell’avere una società migliore dove, ad esempio, fenomeni come quello del bullismo non possano trovare terreno fertile”

E conclude “Speriamo che il nostro appello alla partecipazione venga colto da tanti genitori e dagli insegnanti, perché il primo passo per formare gli adulti di domani è educarli correttamente, sia a casa che a scuola”

Appuntamento quindi a Domenica 25 Febbraio, alle ore 18:00, presso l’Aula consiliare del Palazzo Ducale di Cavallino con “Non è uno scherzo”.

Commenta anche tu

commenti

Chi è l'Autore

Fabrizio Puce

Sono un (nonpiù) giovane appassionato di tecnologia, informatica, elettronica e di tutto ciò che può essere interpretato in logica booleana. Curo per TagPress la rubrica TechTips e scrivo articoli di cronaca e attualità. Collaboro con WebSec.it dove curo articoli tecnici e guide.

Rispondi

NO TAP