Premiazione EneryMed Minervino

Il Comune di Minervino di Lecce protagonista dell’EnergyMed 2013 di Napoli, il premio dedicato al professore Nino Alfano, Ordinario di Fisica tecnica dell’Università di Napoli “Federico II” e primo Presidente del Comitato Tecnico Scientifico di Anea.

Nella giornata conclusiva della manifestazione, svoltasi sabato 13 aprile, il comune salentino ha ricevuto il prestigioso riconoscimento destinato al miglior progetto di efficienza energetica negli edifici scolastici pubblici, chiamati a presentare progettazioni esecutive per le annualità 2010-2013 che riguardavano edifici che avessero come valore intrinseco la Sostenibilità per  la tutela e la valorizzazione dell’ambiente; merito di Minervino di Lecce è quello di aver rispettato i requisiti richiesti per il progetto di riqualificazione e ampliamento della Scuola Materna di via Montessori, una nuova struttura ad emissioni quasi zero. L’edificio scolastico era stato inaugurato pochi giorni prima della premiazione alla presenza del vicepresidente della Regione Puglia Angela Barbanente, del presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone e del sen. Francesco Bruni, i quali hanno avuto parole di elogio per l’impegno profuso dal comune di Minervino nel campo del risparmio energetico e in particolare per l’innovazione rappresentata dalla nuova scuola materna.

Non poteva non essere entusiasta il sindaco Ettore Caroppo che dichiara:

Un premio che ci onora e che sottolinea come il Salento sia un territorio particolarmente attento alle tematiche inerenti la Sostenibilità Ambientale e come le stesse si possano trasformare in Politiche di Sviluppo Sostenibile. Minervino di Lecce rappresenta oggi un’eccellenza sulle tematiche energetiche nel panorama nazionale ed in particolare per la fascia Adriatica che guarda in particolare ai Paesi dell’ex Jugoslavia e dei Balcani. Il premio Alfano ed il contesto di EnergyMed, da sei anni conclamata vetrina del Mediterraneo sulle Fonti Rinnovabili e l’Efficienza Energetica, dà maggior significato all’azione politico-amministrativa che il Comune di Minervino di Lecce ha fortemente condotto in questi anni, con evidenti risultati che mi auguro sapranno essere apprezzati anche da parte di coloro che restano scettici sulla nostra attività. Ringrazio il Comitato tecnico scientifico guidato dal Prof. Improta, per aver valutato il nostro progetto degno di essere indicato vincitore, senza tralasciare i progettisti, il Rup e l’impresa costruttrice senza i quali questo risultato non sarebbe mai potuto essere raggiunto. Dedico questo premio ai bambini della Scuola dell’infanzia ed ai Cittadini di Minervino che sapranno trarre le giuste considerazioni sul perché impegnarsi nel Costruire Sostenibile.

A rappresentare il comune all’EnergyMed, oltre al primo cittadino, sono intervenuti anche i progettisti Cinzia Tarantino, Maria Teresa Mangia, Giuseppe Pezzulla,  il Responsabile del Servizio Geom. Salvatore Monteforte e l’Arch. Roberta Amato, esperta in Bio-architettura.

Il “Premio Alfano” è solo l’ultimo di una serie di traguardi raggiunti dal comune di Minervino nel settore dello sviluppo sostenibile e del risparmio energetico; nella propria “bacheca”, la città può infatti fregiarsi anche del Premio “Un Bosco per Kioto” 2008-2009,  del premio di Legambiente “Comuni Rinnovabili Puglia 2011”, del Premio “Fondazione Simone Cesaretti” e del Premio Teknè.

Commenta anche tu

commenti

Chi è l'Autore

Redazione

Rispondi