Il 5 maggio presentazione progetto su arte di trasformazione rifiuti e proiezione del documentario di Marco Fantacuzzi “Replay – in viaggio nell’upcycling”.

Il laboratorio urbano di Veglie CulturAmbiente Lab diventa un cantiere aperto per la trasformazione di rifiuti in nuovi oggetti con BEA – Bottega dell’EcoArredo, il laboratorio partecipato di design ecologico. Creatività, upcycling e life-coaching per un progetto promosso da CulturAmbiente onlus insieme a Urban Lab e Laboratorio Linfa nell’ambito dell’avviso pubblico della Regione Puglia per le organizzazioni giovanili “Laboratori Urbani Mettici Le Mani”.

locandina prova - bea_Versione 13_03È un percorso multiplo che si chiuderà il prossimo settembre, sviluppato intorno a due diverse declinazioni dei concetti di design, progettazione e autocostruzione, partendo dall’ecologia della mente fino a quella ambientale. Il progetto sarà presentato venerdì 5 maggio alle ore 18.30 negli spazi di CulturAmbiente Lab in via Salice, in occasione della proiezione del film documentario di Marco Fantacuzzi “RePLAY- in viaggio nell’upcycling”, nato dalla collaborazione tra l’associazione La Mente Comune e la casa di produzione Cinema Key.

Ogni venerdì del mese di maggio e di giugno sarà possibile esplorare i nodi cruciali della progettazione di sé, dell’intelligenza emotiva e della riscoperta delle proprie potenzialità grazie al percorso di life-coaching e crescita personale “E_motiva_mente” guidato da psicologhe ed esperte di servizi alla persona. Progettare il pensiero, quindi, attraverso la conoscenza e la gestione delle proprie emozioni, il problem solving, il pensiero positivo, il public speaking e la comunicazione di sé, interpersonale e di un progetto.

Materiali per upcyclingPotenziare le proprie capacità individuali e relazionali è la fase preparatoria al vero e proprio Summer Camp per la costruzione di oggetti di design, in programma dal 29 giugno al 23 luglio in cicli da 4 giorni a settimana presso l’Istituto Comprensivo di Veglie Polo 1 nella Scuola Primaria in via Casa Savoia.

A guidarlo, i giovani designer e artigiani del Laboratorio Linfa, un collettivo impegnato nella tutela dell’ambiente attraverso la progettazione e la produzione di mobili, allestimenti e installazioni impiegando legno usato e sostanze atossiche. Parola d’ordine, quindi, l’upcycling, per trasformare oggetti “rifiutati” e dargli nuova vita attraverso la pratica creativa.

laboratorio riciclo rifiutiIl Summer Camp sarà un’occasione per conoscere tecniche di costruzione e mettere in gioco le proprie capacità per la realizzazione pratica di un’idea creativa, secondo i principi del design sostenibile e della comunicazione sociale. Il tutto in chiave green per progettare in modo partecipato gli spazi del laboratorio urbano e gli elementi di arredo, riutilizzando materiali ed elementi “scartati”, raccolti o donati da cittadini e aziende. Tutti, infatti, sono chiamati a donare oggetti destinati ad essere buttati e contribuire al processo di trasformazione creativa, in particolare vecchi mobili, pallet e pedane, scarti di legname semilavorato, ecc.

BEA è aperto a tutti coloro che vogliano mettersi in gioco ed è consigliabile, ma non vincolante, la partecipazione a entrambi i percorsi. Per informazioni: culturambientelab@gmail.com – 320/6394354.

Replay – in viaggio nell’upcycling

RePlay è un road movie che racconta il lavoro creativo e geniale di artisti e designer che si dedicano al riuso di materiali di scarto. Due curatori saltano su un vecchio camper e partono per raggiungere gli atelier di questi artisti, per osservare e studiare da vicino il loro lavoro. Nel loro percorrere l’Italia dai trulli della Puglia alla periferia di Milano incontrano vari personaggi geniali e appassionati.

Il film è stato realizzato grazie alla collaborazione tra l’associazione di promozione sociale La Mente Comune e la casa di produzione Cinema Key di Marco Fantacuzzi. Il film è la sintesi per immagini del lavoro svolto durante il progetto SCRAPout #2, sostenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo nell’ambito del bando Culturalmente (edizione 2013) e con il contributo del Comune di Padova_Settore Ambiente e Territorio – Ufficio Informambiente.

Commenta anche tu

commenti

Chi è l'Autore

Redazione

Rispondi